Soldi e tariffe

L’euro

L’euro è utilizzato in 17 paesi dell’UE: Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna.

Le banconote e le monete possono essere utilizzate in tutti i paesi dell’UE che hanno adottato l’euro e in molti dei loro territori d’oltremare, come le isole Azzorre, le isole Canarie, Ceuta e Melilla, la Guadalupa, la Guyana francese, Madeira, la Martinica, Mayotte, l’isola della Riunione, Saint-Barthélemy e Saint-Pierre e Miquelon.

Andorra, il principato di Monaco, San Marino e la città del Vaticano hanno adottato l’euro come moneta nazionale con il consenso dell’UE. Diversi paesi e territori, come il Kosovo e il Montenegro, utilizzano l’euro come valuta de facto.

Trasferimenti di denaro e pagamento con carta

Quando viaggiamo, vogliamo evitare di portare con noi grandi quantitativi di denaro in contanti.  Per far fronte alle spese giornaliere spesso utilizziamo la carta di credito/debito.  I pagamenti effettuati in euro all’interno dell’UE non dovrebbero comportare spese superiori a qualsiasi altro pagamento elettronico dello stesso valore in euro effettuato nel proprio paese i residenza.

Queste norme si applicano anche alle operazioni in euro (ad esempio tra conti in euro) in paesi che non fanno parte dell’area dell’euro e ai pagamenti in corone svedesi e lei rumeni.

 

Fonte: http://www.viaggiaresicuri.it/

via Matteotti 35; 21020; Brebbia (VA) tel. e fax 0332 773.775; cell. 347 4696788; mail. info@rossonitour.it