Museo della Ceramica

merc. natale Paris Giovanna06-12-12 002

Storia di Palazzo Perabò

Il Palazzo Perabò fu costruito per volere dei conti Guilizzoni di Cerro alla fine del 1500, quando la famiglia cerrese ottenne la Signoria di Contea.

Il palazzo, nel corso dei secoli, passò di proprietà varie volte, fino a che non fu messo all’asta e acquistato da Don Leopoldo Perabò. Quest’ultimo trasformò l’edificio in un ente morale. Dopo la morte del Perabò il palazzo fu utilizzato per gli scopi più vari: ospizio, scuola, ambulatorio, istituto agrario.

Questo fino al 1968, quando l’amministrazione comunale di Laveno comprò il Palazzo con l’idea di destinarlo alla raccolta della pregiata produzione ceramica del paese. Il 9 Maggio venne inaugurato il museo che fu chiamato Civica Raccolta di Terraglie.

Il Museo della Ceramica a Palazzo Perabò

Il Museo Internazionale Design Ceramico (MIDeC), o Civica Raccolta di Terraglie, rappresenta il giusto omaggio, di Laveno Mombello alla sua tradizione ceramista: un testimonianza doverosa. Dal 1856 in poi la cittadina ha infatti ospitato migliaia di maestranze, alcune famose a livello internazionale, che hanno creato sia bellissimi oggetti destinati all’uso comune, sia raffinati prodotti artistici di alto livello. Il nucleo principale della collezione è quello della Società Italiana Ceramiche, poi confluita nella celebre Richard Ginori.

Nelle numerose sale del museo si possono osservare ad esempio portaombrelli, vasi, piatti, servizi, pezzi in stile liberty e addirittura esempi, ormai rarissimi, di servizi igienici!

via Matteotti 35; 21020; Brebbia (VA) tel. e fax 0332 773.775; cell. 347 4696788; mail. info@rossonitour.it