Sicurezza

112: numero unico di emergenza dell’UE

Il 112 è il numero di emergenza europeo contattabile gratuitamente da un telefono fisso o un cellulare in qualsiasi parte dell’UE. Permette di accedere direttamente ai servizi di emergenza: polizia, ambulanza, vigili del fuoco.

In caso di emergenza

I numeri di emergenza nazionali rimangono attivi, accanto al 112. Il 112 è tuttavia l’unico numero che consente di accedere ai servizi di emergenza in tutti i paesi dell’UE.

È attivo anche in alcuni paesi extra-UE, tra cui la Svizzera e il Sudafrica.

Quando viaggi nell’UE, ricordati di portare con te la tessera europea di assicurazione malattia (EHIC). Se hai bisogno di cure di emergenza, la tessera semplifica le formalità burocratiche e ti aiuterà a ottenere il rimborso per tutte le spese mediche sostenute presso strutture pubbliche.

Minori scomparsi: 116000

Se tuo/a figlio/a scompare nel tuo paese o in un altro paese dell’UE, puoi chiamare il 116000, la hotline per minori scomparsi, dalla maggior parte dei paesi dell’Unione.

Puoi contattare questo numero per denunciare la scomparsa di un minore; il servizio offre sostegno alle famiglie dei minori scomparsi.

Il numero 116 000 è attualmente disponibile in 22 paesi dell’UE

Sicurezza stradale

Le norme su circolazione e sicurezza stradale non sono uniformi all’interno dell’UE. Ad esempio:

  • le cinture di sicurezza devono essere utilizzate in tutti i paesi dell’UE e su tutti i veicoli, compresi i pullman e i minibus
  • le autovetture, i camion e, possibilmente, altri veicoli che trasportano bambini devono essere dotati di adeguati sistemi di ritenuta per bambini
  • nella maggior parte dei paesi dell’UE l’uso del cellulare durante la guida è consentito soltanto con un dispositivo mani libere
  • il tasso massimo di alcolemia consentito varia da paese a paese:  alcuni paesi non ammettono affatto la presenza di alcool nel sangue durante la guida
  • per i diversi tipi di strada e di veicolo si applicano limiti di velocità differenti
  • sia per i veicoli che per i ciclisti sono previsti dispositivi di sicurezza diversi
  • in alcuni paesi le luci di marcia diurne e/o i penumatici invernali sono obbligatori
  • NB: a Cipro, Malta, in Irlanda e nel Regno Unito si guida a sinistra.

Assicurati di avere una copertura assicurativa adeguata e valida negli altri paesi dell’UE.

Sicurezza aerea

Bagaglio a mano e bagaglio da stiva

Quando parti in aereo da un aeroporto dell’UE, devi tenere presente alcune norme di sicurezza per i bagagli e l’imbarco:

  •  I liquidi che porti in cabina, fra cui bibite, dentifricio, creme o gel, devono essere inseriti in un sacchetto di plastica trasparente con capacità massima di 1 litro e ogni contenitore non deve superare i 100 ml. I recipienti con una capacità superiore ai 100 ml vanno riposti nel bagaglio registrato. Questa restrizione non si applica a farmaci e alimenti per bambini.
  • È vietato portare in cabina oggetti taglienti utilizzabili come armi. A questa categoria possono appartenere oggetti di uso quotidiano, come cavatappi, coltelli e forbici di determinate dimensioni, che vanno trasportati nel bagaglio da stiva.
  • I limiti relativi alle dimensioni dei bagagli e al numero di articoli che puoi portare a bordo sono fissati dalle singole compagnie aeree. Prima di metterti in viaggio, informati quindi presso il tuo vettore.
  • È vietato anche il trasporto di sostanze esplosive o infiammabili come fuochi d’artificio o bombolette di vernice, nonché altre sostanze infiammabili e tossiche, fra cui gli acidi. Queste sostanze non possono essere trasportate né in cabina né in stiva.
  • È inoltre vietato l’imbarco di qualunque tipo di armi.

Per una lista completa degli articoli vietati, consulta il sito Internet dell’aeroporto dal quale parti oppure informati presso la compagnia aerea prima della partenza.

Per motivi di sicurezza generale, prima dell’imbarco tutti gli articoli vengono controllati tramite scanner o altri strumenti.

Le porte della cabina di pilotaggio rimangono chiuse per evitare l’ingresso di persone non autorizzate.

Compagnie aeree vietate nell’UE

Tutte le compagnie che effettuano voli da e verso un paese dell’UE devono rispettare determinate norme di sicurezza. Alcune compagnie di paesi extra-UE operano in condizioni che non garantiscono i livelli di sicurezza europei. Di conseguenza:

  • possono essere soggette al divieto di volo nello spazio aereo europeo oppure
  • possono essere autorizzate ad operare solo a determinate condizioni.

 

Fonte: http://www.viaggiaresicuri.it

via Matteotti 35; 21020; Brebbia (VA) tel. e fax 0332 773.775; cell. 347 4696788; mail. info@rossonitour.it