I laghi del varesotto, i canottieri e le piste ciclabili

Descrizione

Il lago di Varese è situato ai piedi delle Prealpi Varesine ad un’altitudine di 238 m s.l.m.; ha una profondità media di 11 m e massima di 26, mentre la superficie è di 14,95 km2.

Conosciuto per la sua inconfondibile forma a scarpa, bagna in tutto nove comuni: Varese, Azzate, Bardello, Biandronno, Bodio Lomnago, Buguggiate, Galliate Lombardo, Cazzago Brabbia e Gavirate, quest’ultimo è stato a lungo il principale comune ad affacciarsi sul lago (il comune di Varese ne acquisì una buona parte di sponde solo negli anni venti, quando divenne capoluogo), il lago infatti era anticamente noto come Lago di Gavirate.[senza fonte]

Insieme ai laghi Maggiore, di Comabbio, di Lugano, di Ganna, di Ghirla e di Monate fa parte dei cosiddetti Sette Laghi della provincia di Varese.

Il lago di Varese è anche famoso per avere un eccellente campo di gara di canottaggio, sport molto praticato nella provincia, ed anche per essere sede di un’importante società di canottaggio: la Canottieri Varese, organizzatrice di importanti eventi remieri nazionali ed internazionali, durante i quali vi è sempre una lodevole organizzazione. A partire dal 1960 anche la canottieri Gavirate ha riportato numerosi successi come la coppa Montù nel 2007 nel 2008 e 2009.

Le acque

Il lago è attualmente (al 2011) non balneabile.

La flora

Adagiata tra i bacini del Lago di Varese e del Lago di Comabbio, la Palude Brabbia, estesa 459 ettari, è una riserva naturale che tutela uno degli esempi meglio conservati di torbiera di pianura. La palude è un alternarsi di zone coperte da una fittissima vegetazione acquatica, con ampi canneti, salici e ontani, a tratti di acqua scoperta, i cosiddetti chiari, piccoli specchi d’acqua di forma regolare. A partire dal 1994 la gestione della riserva è stata affidata alla Lipu.

Pista ciclopedonale del lago di Varese

Attorno al lago è presente la pista ciclopedonale del lago di Varese. La lunghezza totale della pista è di 27 km e 400m. Il dislivello massimo è di 220m. In alcuni tratti vengono utilizzate strade comunali secondarie e quindi aperte al traffico, ma per la maggior parte sono percorsi ciclabili riservati. In alcune zone (Biandronno, Bardello, Gavirate, Varese) la pista decorre proprio in riva al lago, mentre in altre ne è leggermente distante. A Biandronno esiste un percorso di collegamento con la pista ciclabile del Lago di Comabbio.

 

 

via Matteotti 35; 21020; Brebbia (VA) tel. e fax 0332 773.775; cell. 347 4696788; mail. info@rossonitour.it